Delibera n. 3 – 2014

RAPPORTI CLB E ORGANIZZAZIONE EVENTI

Il CLB coordina le prove ufficiali ENCI di lavoro su bestiame, approva il calendario e i programmi. I comitati organizzatori devono farne richiesta al CLB almeno quattro mesi prima inviando un programma e chiedendone l’autorizzazione. Il CLB fa richiesta di omologazione a ENCI, gruppo cinofilo e comitato regionale. Il comitato organizzatore s’impegna a effettuare richiesta al sindaco e a comunicare all’ASL territorialmente competente. Il CLB promuove la manifestazione e tiene i contatti con i giudici, rende visibili i risultati, li trasmette in ENCI e li archivia. Il rapporto economico tra CLB e l’Organizzazione dell’evento può essere svolto secondo queste modalità.

  1. L’Organizzazione si assume l’intero onere finanziario e non chiede il coinvolgimento economico del CLB. S’impegna a versare i diritti ENCI e a inviare all’ENCI e al CLB il catalogo e i risultati.

  2. Il CLB contribuisce economicamente con gli organizzatori dell’evento. Il CLB riceve le iscrizioni e tiene i contatti con i giudici. L’Organizzazione invia un Bilancio preventivo al CLB almeno un mese prima dell’evento, il bilancio deve essere approvato dal CLB. Provvede inoltre a richiedere per tempo i permessi necessari (Sindaco, ASL omologazioni ENCI). In caso di utile è riconosciuta al campo una quota massima, fino a 200 euro, per l’affitto delle pecore, dedotti i diritti ENCI più 4 euro a cane partecipante per diritti CLB, eventuali utili resteranno all’Organizzazione.

In caso di perdita il CLB s’incaricherà di coprire le spese necessarie.

    1. Il CLB, nel limite della propria disponibilità economica, si assume l’intero onere dell’organizzazione, contribuendo a rimborsare una quota fino a 200 euro per l’utilizzo delle pecore, assumendo eventuali perdite o utili. 

Per quanto riguarda la quota d’iscrizione alle prove il CLB richiede, secondo le nuove disposizioni Enci: 

⋅ per i tesserati una quota non superiore a 30,00 € e comunque inferiore di 10,00 € rispetto ai non tesserati; 

⋅ per i non tesserati una quota non superiore a 40,00 €. 

Approvata nel consiglio 30/03/14 e aggiornata alla normativa Enci entrata in vigore il 01/09/2013